ottobre 19, 2016

Libreria Popolare di via Tadino

libreria-popolare-di-via-tadino-vetrina

Al numero 18 di via Tadino troviamo la Libreria Popolare, nata nel 1952 nel convento di S. Carlo, in centro a Milano, e trasferita qui nel 1974, quando le gerarchie ecclesiastiche arrivarono a non tollerare più le posizioni troppo progressiste dei gestori. Successivamente, la libreria è stata gestita per diverso tempo dalla Cisl, che le ha dato un’impronta votata alle tematiche del lavoro. Quando sembrava in procinto di chiudere, la Libreria Popolare è stata quindi rilevata dall’attuale libraio, Guido Duiella, che ha deciso di adoperarsi in prima persona per salvare questo luogo che egli stesso in prima persona aveva frequentato per diversi anni.

dsc02361-768x1024

Nonostante l’ambiente non molto grande, la libreria ospita una grande quantità di titoli, a dimostrazione dell’estremo interesse nutrito tanto per i grandi editori, quanto per quelli piccoli, il che si sposa perfettamente con quello che è l’obiettivo di questo luogo e del libraio che lo gestisce, ossia quello di diffondere la cultura in un quartiere originariamente considerato “popolare”. Il dialogo con tutti gli editori, peraltro, è anche uno degli obiettivi dell’associazione Lim, Librerie Indipendenti Milano, fondata e presieduta dallo stesso Guido Duiella, che riunisce diverse librerie indipendenti milanesi.

La Libreria Popolare, peraltro, ospita e si fa promotrice di diversi eventi durante l’anno, tra i quali rientrano presentazioni di libri e rassegne dedicate al mondo dell’arte e della letteratura, il che la rende una realtà tra le più dinamiche e intellettualmente stimolanti del nostro quartiere.

tadino2-1024x768

Libreria Popolare 

Via Tadino, 18

02 29513268

Aspetta! Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderti neanche una novità.

REGISTRATI