Chiusi a casa? Ecco 7 podcast e streaming che neanche i vostri amici conoscono.

Quante volte in questi giorni ci siamo chiesti come sarebbero stati questi giorni di quarantena qualche decennio fa? Forse saremmo stati meno bombardati da questo flusso continuo di notizie, non avremmo dovuto trovare scuse per sottrarci alla reperibilità richiesta sette giorni su sette da social e chat, non avremmo dovuto fingere entusiasmo per il centesimo aperitivo su zoom.

Però avremmo dovuto anche rinunciare a tantissimi contenuti interessanti che si trovano sulle più diverse piattaforme. Anzi, proprio perché è necessario andare a cercarli, ci illudono di non essere tra quegli spettatori passivi che rimangono incantati (e addormentati) sul divano a subire tutto ciò che scorre loro davanti. Insomma, è un po’ come uscire per andare al cinema o comprare un biglietto per un concerto.

E allora, ecco qualche suggerimento per curiosare tra le offerte culturali e di intrattenimento che più ci hanno catturato:

Rai Play Radio- i Gettoni

La Rai ha molto investito negli anni scorsi sulla propria piattaforma on demand e oggi la sua offerta è davvero vastissima. Oltre allo sterminato archivio di Rai Play, vi suggeriamo di dedicare un po’ di tempo anche a Rai Play Radio. In particolare c’è la rubrica “Gettoni” dove potrete trovare pillole di letteratura, poesia, scienza e filosofia. Tra le tante storie a cui appassionarsi, vi consigliamo la vita di Giorgio Scerbanenco raccontata da Florinda Fiamma. Così vi sentirete immersi in questa città che ora sembra aspettarci fuori dalla porta.

Prendiamola con filosofia

Se avete bisogno di una diversa chiave di lettura per affrontare questa quarantena, ecco questa staffetta di filosofi che si propone di offrire tanti strumenti pratici. Basta scorrere il palinsesto quotidiano per sentirsi in ottime mani: da Vandana Shiva a colazione a Yuval Noah Harari per l’aperitivo, potrete passare la giornata con le migliori menti del pianeta.

Open Culture

Open Culture è un sito che da tempo si batte per l’accesso libero alla cultura su internet. Si possono trovare corsi, migliaia di ebook e audiobook. Ma soprattutto c’è una vastissima selezione di film: grandi classici in versione originale, cinematografie poco conosciute, una sezione dedicata ai premi Oscar e molti cortometraggi d’autore. Tutto consultabile gratuitamente e senza doversi registrare.

Appunti per una resistenza culturale

La Pinacoteca di Brera ha risposto all’emergenza con tanti incontri che spaziano da grandi attori che leggono pagine fondamentali della nostra letteratura a esperti che raccontano i capolavori del museo.

Decameron, storie in streaming

La Triennale propone dal proprio canale Instagram ogni giorno alle 17.00 una novella in cui grandi rappresentanti della cultura contemporanea dialogano con i curatori di Triennale.

Zona Blu Festival della Letteratura di Mantova

Il Festivaletteratura di Mantova ha invece aperto la zona blu, uno spazio virtuale che ricrea i luoghi di confronto del Festival. C’è un podcast che ripropone gli incontri della scorsa edizione, percorsi che offrono materiale d’archivio e anche un’oasi di lettura dove entrare e poter leggere un romanzo senza essere disturbati.

God Save the Queen

Incredibile il successo di questo podcast di iO Donna in cui ogni lunedì si raccontano le vicissitudini al tempo del virus della Royal Family. Diecimila download in poco meno di dieci giorni ci dicono che in un momento così duro abbiamo bisogno di ritrovare la leggerezza della normalità. E anche che abbiamo bisogno di certezze. Forse per questo da quando le palestre sono chiuse impazzano su Youtube e Tik Tok i workout di Jane Fonda direttamente dagli anni 80. E certo lei sarebbe stata una certezza anche in una quarantena di qualche decennio fa, non in streaming ma con un furioso scambio di VHS tra vicini di casa.

Michaela Molinari

Aspetta! Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderti neanche una novità.

REGISTRATI