Milano Music Week @ Porta Venezia – Stagione 1 Ep. 1

Negli ultimi anni Netflix ci ha abituati molto bene grazie a diverse nuove serie TV accattivanti in grado di incontrare i gusti di milioni di persone: se siete abbonati al servizio di streaming della casa di produzione americana, difficilmente rimarrete scontenti potendo scegliere tra una puntata di Narcos, una di Stranger Things e una di Orange Is the New Black. La stessa cosa sta succedendo negli ultimi anni a Milano, grazie anche alla nascita del nuovo brand Yes Milano: non si può certo rimanere tutte le sere a casa davanti alla TV (che mi perdonino quelli di Netflix!) quando la nostra città offre opportunità quali Piano City, Design Week e Book City, tanto per citare gli esempi più famosi.


Volendo proseguire in questo parallelismo tra Milano e Netflix, la nuova “serie” arrivata in città (destinata, speriamo, a durare per tante stagioni) è la Milano Music Week, che vedrà la partecipazione di un grandissimo numero di artisti, tra i quali spiccano nomi del calibro di Niccolò Fabi, PFM e Caparezza. La rassegna partirà lunedì 20 novembre per terminare domenica 26 e, sebbene il centro nevralgico sia stato stabilito presso BASE Milano, le manifestazioni musicali (concerti, ma non solo) saranno disseminate per tutto il territorio cittadino.

Dato l’eclettismo che contraddistingue Porta Venezia, non potevano certo mancare gli appuntamenti nel nostro quartiere, il primo dei quali si terrà presso Gattò | Robe & Cucina proprio il giorno d’apertura della rassegna, lunedì 20. Come vi avevamo detto altrove, il Gattò è un posto dove la cucina “casalinga” napoletana si mescola con “un pezzettino di Francia”, ma dove soprattutto ogni settimana (grazie alla collaborazione ormai quinquennale con l’etichetta discografica Sangue Disken) si tiene il “lunedì del Gattò“, ossia un aperitivo a ritmo di musica che vede ogni volta un protagonista diverso, italiano o internazionale, senza troppe preclusioni per quanto riguarda il genere suonato.


Come detto, quindi, un locale di questo tipo non poteva certo mancare alla prima di un appuntamento così importante come la nuova Music Week e, soprattutto, non poteva perdere l’occasione di presentare al suo pubblico un’artista probabilmente sconosciuta ai più, ma di sicuro valore. Ad esibirsi al Gattò sarà infatti la musicista statunitense Marisa Anderson, impegnata in un tour internazionale che ha già toccato alcuni dei più importanti Stati europei (Germania, Francia e Regno Unito per fare qualche esempio), e che si tratterrà in Italia fino a fine mese per altre sei date. E sei sono anche le corde del suo strumento preferito, ossia la chitarra (alternata talvolta alla sua cugina lap steel).

Marisa Anderson è infatti una musicista come forse ne sono rimasti pochi: pur essendo il suo un “one (wo)man show”, la Anderson non prova ad accattivarsi le simpatie del pubblico con mirabolanti gorgheggi vocali (anzi, è facile che sentiate la sua voce solo in poche occasioni, dato che il suo repertorio è fatto prevalentemente di pezzi strumentali), né cerca di stupirvi con virtuosismi da guitar hero. Il suo stile è essenziale, senza fronzoli e segnato da un suono talmente semplice che a tratti sembra quasi sgorgare direttamente dal contatto tra le sue dita e le corde della chitarra, senza l’aiuto di alcun sistema di amplificazione. Insomma, avete presente quel suono “caldo”, tipico di quei pub degli Stati Uniti che tante volte abbiamo visto nei film e in cui gli unici alcolici ammessi sono la birra e il whiskey? Bene, quello è il suono che Marisa Anderson vi farà ascoltare, seppur con alcune rivisitazioni e contaminazioni tali da renderlo originale. L’occasione è quindi di quelle da non perdere: non capita certo tutti i i giorni di poter assaporare pietanze ispirate alla tradizione partenopea immersi in sonorità a stelle e strisce.

Quando e dove: lunedì 20 novembre, ore 19 – Gattò | Robe e Cucina, via Castel Morrone 10

Link all’evento: https://www.facebook.com/events/893516544139081/

Sito ufficiale Marisa Anderson: https://marisaandersonmusic.com/


Alessio Bilardo

Aspetta! Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderti neanche una novità.

REGISTRATI