Il Meglio del Wired Next Fest 2017

Anche quest’anno, per la quinta volta consecutiva, i Giardini Indro Montanelli di Porta Venezia ospiteranno l’appuntamento del Wired Next Fest, il festival, organizzato dalla rivista Wired, che unisce scienza, tecnologia, arte e società. Come di consueto, il festival coprirà la durata dell’intero week-end, con le danze che si apriranno venerdì 26 maggio alle ore 10 con l’incontro La comunicazione ai tempi del Data Breach (in cui viene affrontato il tema attualissimo della sicurezza informatica) e si chiuderanno domenica 28 maggio alle ore 19 con il cantante e musicista Samuel che ci parlerà de L’identità della bellezza. Nel mezzo ci saranno, come sempre, tanti appuntamenti e workshop (ai quali non dimenticate di registrarvi sul sito di Wired!) durante i quali avrete la possibilità di incontrare diversi professionisti e personaggi di spicco del mondo della tecnologia, della scienza e della cultura.

I temi salienti

Come detto, gli appuntamenti di questa quinta edizione del Wired Next Fest saranno veramente tanti, ma siamo sicuri che alcuni di questi, data la loro vicinanza con la realtà della cronaca attuale, avranno un ruolo di rilievo. Tra questi vanno sicuramente citati gli incontri che ruoteranno intorno al tema della sicurezza informatica, come La privacy nella rete, tenuto dall’esperto di Cyber Security Mykko Hypponen (venerdì 26 maggio, ore 15.15 presso lo Human Stage), o Insert Bitcoin, a cura di Luca Sannino (venerdì 26 maggio, ore 14.30 presso il Cyborg Stage), dove si andrà alla scoperta della moneta elettronica balzata ultimamente agli onori della cronaca grazie al virus WannaCry. Sempre sul tema di come possiamo difenderci in rete, lo psicologo e consulente tecnico del Tribunale di Trento Michele Facci ci parlerà del cyberbullismo, di come possiamo tutelarci e di qual è il giusto comportamento da tenere in rete nei confronti degli altri utenti (sabato 27 maggio, ore 11.30 presso il Cyborg Stage).

Altro tema di grande rilevanza sarà quello riguardante l’intelligenza artificiale e la robotica, che sono molto più attuali di quanto si possa pensare (Siri o i vari assistenti vocali dei nostri smartphone vi dicono qualcosa?). Non a caso il fisico dell’Università Bocconi Riccardo Zecchina farà con noi il punto sul presente dell’intelligenza artificiale (venerdì 26 maggio, ore 10.30 presso lo Human Stage), mentre Francesco Nori ci parlerà, durante L’equilibrio dei robot, della gestione della propria posizione e del proprio peso nello spazio da parte delle macchine antropomorfe (venerdì 26 maggio, ore 12.30 presso il Cyborg Stage). Spazio poi anche alle attività pratiche sul tema, con laboratori di robotica (per adulti e bambini) durante il pomeriggio di sabato 27 maggio.

Sul tema scienza, altro grande argomento tipico del Wired Next Fest, da segnalare l’incontro con Andrea Grignolio, storico della medicina alla Sapienza di Roma, che parlerà della questione (attualmente molto calda) delle vaccinazioni, spiegando il perché ancora diversi genitori si oppongano a sottoporvi i propri figli (domenica 28 maggio, ore 13 presso il Cyborg Stage).

Non solo parole!

La formula vincente del Wired Next Fest si è sempre basata sull’incontro tra approfondimento scientifico/culturale e divertimento e anche quest’anno gli organizzatori non sono stati da meno. Al di là dei molteplici interessanti incontri cui potrete assistere, lo svago all’interno del festival quest’anno sarà garantito dalla possibilità di partecipare ad una escape room gratuita, oltre che dai consueti appuntamenti musicali. Per provare a partecipare ad uno dei 35 ingressi previsti per l’escape room (11 nella giornata di venerdì, 12 sia per sabato, sia per domenica) è necessario prenotarsi sul sito del festival, anche se la sola prenotazione non dà diritto all’ingresso.

Gli appuntamenti musicali (orientati prevalentemente verso i generi indie ed elettronica) vedranno invece diverse esibizioni nelle serate di venerdì e sabato, con un’alternanza di artisti già affermati e giovani in rampa di lancio. Il palco del Wired Next Fest vedrà infatti esibirsi quest’anno musicisti del calibro di Max Gazzè (venerdì 26 maggio), Planet Funk e Röyksopp (sabato 27 maggio) affiancati da nuove promesse in rampa di lancio come I’m Not a Blonde (venerdì 26 maggio), Santamanu e Not For Us (sabato 27 maggio).

Per il programma completo del festival: www.nextfest2017.wired.it/


Alessio Bilardo

Aspetta! Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderti neanche una novità.

REGISTRATI