Moto Maggioni: la storia di una passione dal 1929

Moto Maggioni Eugenio

“Motocilcletta 10 hp tutta cromata è tua se dici sì. Mi costa una vita, per niente la darei, ma ho il cuore malato e so che guarirei …”

L’incipit di una famosa canzone di Battisti degli anni ’70, ci introduce verso una realtà di quartiere che ha radici ben salde nel cuore della nostra Porta Venezia: l’officina Moto Maggioni.

Nata nel 1929 all’interno di un cortile di via Maiocchi, quando le moto venivano riparate nella cantina da cui si accedeva tramite una botola, apre come attività su strada nel 1969. Si può dire che stiamo parlando di una delle botteghe storiche del quartiere.

L’officina Moto Maggioni è il regno di Eugenio, che porta avanti l’attività aperta dal nonno quando lavorava come responsabile del reparto corse della Bianchi (biciclette), e nel tempo libero riparava moto. Una passione dunque tramandata di generazione in generazione che ripercorre una storia lunga 88 anni; come dimostrano le fatture datate 1950, che ogni tanto vengono ritrovate da Eugenio tra tutti i documenti ben conservati.

La clientela storica di seconda generazione

“Ho parecchi clienti che hanno iniziato a venire in negozio quando avevano 16 anni e adesso sono titolari d’impresa, piuttosto che amministratori delegati. Ci incontriamo sempre poiché tutti gli anni organizzo qui in officina, un aperitivo il 24 di dicembre. Ognuno porta qualcosa e ci ritroviamo per farci gli auguri di Natale”

Moto Maggioni aperitivo

La dimostrazione di questo legame, quasi affettivo, tra cliente e meccanico la si può cogliere non appena entra una persona in officina. Il saluto non è generico ma viene seguito dal nome della persona, il modo di parlare è amichevole, le persone ritornano perché Eugenio non è un meccanico qualsiasi, è un professionista che ha fatto della sua passione il suo lavoro.

Tra follia e realtà

Una delle storie strane, successa poco tempo fa è quella di un cliente che chiama da Mentone, poiché gli si era staccata la targa. Eugenio spiega al telefono cosa deve fare e suggerisce di andare da un meccanico del posto, per poterla riparare.

Alle ore 14.30 dello stesso giorno, il cliente si presenta davanti al negozio di via Maiocchi per farsi riparare la targa e tornare poi in Francia a prendere la moglie.

“Questo fa parte del gioco: tutti noi abbiamo un briciolo di follia”

 Moto Maggioni negozio

Altre persone sono andate in negozio, il giorno del loro matrimonio per farsi fotografare con la propria moto, perchè è considerata un membro della famiglia a tutti gli effetti.

“Il motociclista si occupa della propria motocicletta in un modo che può risultare eccessivo o strano agli occhi di una persona che non condivide la stessa passione. E’ un po’ come i padroni dei cani che non vengono compresi da chi non ha un animale e non concepisce il fatto che li possano trattare come persone.”

Il mondo delle trasformazioni

“Alcuni clienti mi chiedono di costruirgli le moto in funzione di qualche cosa che per loro ha un particolare significato.”

Il sig. Eugenio ci racconta di quando ha fatto una moto per un signore che è andato a vedere il film Real Steel con il figlio, si è appassionato della storia in cui padre e figlio costruiscono un robot insieme e gli ha chiesto di realizzare una moto come il robot del film, quindi con tutti i materiali spazzolati, le finiture in rame ed altre caratteristiche particolari.

“Un lavoro lungo e meticoloso che porta ad un risultato finale di grande soddisfazione personale, oltre che alla felicità del cliente.”

 Il tributo a Steve McQueen

“Adesso sto lavorando ad una richiesta di un appassionato di Steve McQueen. Mi ha portato una foto della macchina dell’attore e ha voluto la moto che si ispirasse all’auto, con tutta una serie di accortezze che fanno sì che il lavoro sia consono alla richiesta.”

Molti pezzi vengono costruiti apposta per realizzare questo tipo di modelli di moto, sono pezzi unici realizzati solo per quel lavoro.

Moto Maggioni McQueen

La prima richiesta non si scorda mai

La prima persona a cui Eugenio ha fatto una moto personalizzata è stata su richiesta di un gioielliere di Milano che voleva personalizzarla per fare qualcosa di particolare.

“Per questo progetto ci siamo ispirati alle BMW degli anni passati, che io cerco di fare sempre, e gli ho fatto una BMW scrambler.”

La cosa particolare è che la moto rende tutti uguali e tutti uniti

“Ho clienti che sono professionisti, personaggi famosi e quando si incontrano e parlano della loro passione comune tornano tutti bambini, eliminando le barriere sociali che si creano con il passare del tempo.”

Moto Maggioni Gialla 

 Il progetto: dalla A alla Z

 “Mi è capitato di avere clienti che sono entrati in negozio chiedendo di costruire una moto partendo dal fanale. Bisogna essere coerenti in tutto ciò che viene fatto, anche perché la differenza, non soltanto per le moto, la fanno i particolari. La moto è bella se è tutta armonizzata e pensata in una direzione.”

Secondo Eugenio la passione è qualcosa che porta ad un risultato, qualsiasi siano le proprie disponibilità economiche. Se non si ha il budget sufficiente per fare una determinata modifica piuttosto si pensa a qualcosa di sostitutivo che renda armonico il progetto senza svilirlo. È fondamentale fare le cose giuste nei limiti del possibile, senza andare a stravolgere o esagerare.

“Non incoraggio a spendere cifre che una persona non si può permettere. Preferisco fare una modifica in un secondo momento piuttosto che illuderti di ottenere qualcosa e lasciarti poi con l’amaro in bocca. Molti clienti si lasciano consigliare da questo mio modo di lavorare e con loro ottengo grandi risultati.”

moto Maggioni progetto 

Moto Maggioni oggi: il mondo social

Facebook

“Non intendo fare Facebook perché sono dell’idea che ogni social vada seguito. FB richiede molta interazione ed io non ho la possibilità di seguirlo in quanto passo la maggior parte del tempo in officina.”

Instagram

www.instagram.com/motomaggioni/

Tumblr

motomaggioni.tumblr.com/

Questi due canali sono molto importanti per Eugenio, in quanto strumenti in grado di fornire visibilità immediata del suo lavoro e della sua professionalità.

“Lavoro con tante persone che vengono anche da fuori Milano perché interessati a ricercare il contatto diretto con l’artigiano.”

Youtube

“Guardo video che riguardano la costruzione di alcuni attrezzi ed io, a mia volta, costruisco degli attrezzi adattandoli all’uso che ne devo fare.”

 Sito

A breve in arrivo.

Moto Maggioni Ziva

Ziva non abbandona mai il suo padrone.

Di padre in figlia

Durante l’intervista ho avuto il piacere di conoscere Alice, la figlia di Eugenio alla quale è stato trasmesso un grande insegnamento:

“Nella vita se uno fa il lavoro che gli piace ha già raggiunto uno scopo, perché si vive per lavorare anche se bisognerebbe lavorare per vivere. Perciò è importante che ognuno faccia quello che gli piace. Lei ha un’altra passione per cui io non me la sento di spingerla in una direzione in cui poi si rimane bloccati.”

Alice è ancora molto giovane e non è escluso che più avanti possa lavorare con il papà, in quanto interessata al disegno e alla grafica. Esperimento già attuato in precedenza per la realizzazione di una bicicletta, in collaborazione con una designer milanese. “Mi farebbe piacere che mia figlia provasse a fare qualcosa con le mani perché, secondo me, una persona che è capace di fare qualcosa con le mani è una persona che in qualsiasi ambito ha una marcia in più. Mettersi concretamente alla prova è molto importante perché vuol dire essere in grado di risolvere i problemi.”

“Creare, fare qualcosa, partire da un’idea ed essere in grado di realizzarla vuol dire che hai delle predisposizioni per risolvere una serie di problemi che fanno sì che la tua mente lavori a 360 gradi.”

Moto Maggioni Verde

 Possiamo quindi considerare Eugenio un vero e proprio artista: una persona che unisce la sua creatività ad una grande passione tramandata dalle generazioni precedenti.

“La soddisfazione più grande è che la gente quando vede la moto non capisce che si tratta di una moto personalizzata e quindi modificata. Sentirsi chiedere quale sia il modello è la cosa più bella in assoluto perché vuol dire che abbiamo raggiunto a pieno lo scopo prefissato.”

Moto Maggioni

Via Maiocchi, 29

Telefono: 0229525334


Fabiana Acquaviva

Aspetta! Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderti neanche una novità.

REGISTRATI