Agosto a Milano: un mare… di eventi

Milano agosto

Se c’è una cosa che desta un certo scalpore nei discorsi che si fanno con amici e conoscenti pian piano che si avvicina l’estate, questa è sicuramente il sentirsi dire da qualcuno che passerà l’agosto a Milano.

L’idea di trascorrere il mese vacanziero per eccellenza in una città deserta come neanche New York in Io sono leggenda, infatti, non è delle più allettanti e, nell’immaginario collettivo, agosto a Milano è sinonimo solo ed esclusivamente di caldo e noia.

La verità è che, complici vari fattori, sono passati i tempi in cui l’esodo agostano svuotava pressoché completamente la nostra città, e così oggi sono diverse le persone che passano il Ferragosto all’ombra (si fa per dire) della Madonnina. Proprio a causa di questo fattore, sono anche aumentate le iniziative che il Comune e diverse associazioni di cittadini organizzano per intrattenere chi non è al mare o in montagna (d’altra parte mica si può andare tutti i giorni in piscina!): eccone qui alcune e perdonateci se questa volta abbiamo voluto spingerci anche al di fuori dei confini di Porta Venezia (ma lo facciamo per voi).

Cuba. Tatuare la storia.

 Cuba. Tatuare la storia

Partendo dalla nostra zona, vale la pena segnalare questa doppia iniziativa congiunta del Padiglione di Arte Contemporanea e dello Spazio Oberdan, volta alla scoperta di Cuba, isola dalla quale molte informazioni ci giungono “filtrate”, attraverso la sua arte. Se infatti il PAC si occupa di dare visibilità ad opere e installazioni di arte contemporanea realizzate da svariati artisti cubani, sia affermati sia emergenti, lo Spazio Oberdan rivolge le proprie attenzioni alla cinematografia dell’isola, con la proiezione di ben tredici pellicole, tre delle quali mai distribuite nel nostro Paese. Le due iniziative hanno preso il via ad inizio luglio, ma continueranno fino alla fine di questo mese. Da notare come l’acquisto di un biglietto per lo Spazio Oberdan garantisca uno sconto per l’ingresso al PAC (e viceversa).

Vai al sito del Pac

Vai al sito dello Spazio Oberdan

Mare culturale urbano

Mare culturale urbano 1

Come già accennato, in quest’occasione abbiamo rivolto lo sguardo anche al di fuori dei confini di Porta Venezia. Questo ci ha portato a fare la conoscenza di mare culturale urbano, un interessante progetto che ha preso piede nella zona ovest di Milano, in particolare nei pressi di San Siro. Mare culturale urbano si presenta come un centro di produzione artistica che, grazie all’apporto di diversi professionisti, si propone di creare un nuovo polo culturale cittadino attivo 7 giorni su 7, che abbia, da un lato, un forte legame col territorio e con le sue esigenze e, dall’altro, una spinta verso l’internazionalità grazie a diversi scambi culturali. La programmazione per agosto di mare culturale urbano non prevede pause e presenta pressoché ogni giorno un’accoppiata formata da musica (con il tango che la fa da padrone) e cinema all’aperto in cuffia (la sera, nella piazza di Cenni di Cambiamento). Così anche voi, pur restando a Milano, potrete dire di esservi goduti un po’ di mare!

Vai al sito di Mare Milano

Escher a Palazzo Reale

Escher

Lo so, lo so, probabilmente starete pensando che non serviva certo il mio contributo per sapere che a Palazzo Reale, fino al 22 gennaio, c’è una vasta mostra dedicata all’artista olandese: certamente ne avrete già sentito parlare o avrete quanto meno visto uno degli innumerevoli manifesti a riguardo presenti in giro per la città. Tuttavia, per chi non ci è ancora stato (e io sono tra quelli), perché non sfruttare proprio uno dei caldi e assolati pomeriggi d’agosto per visitarla? D’altra parte stiamo parlando di come trascorrere l’estate all’ombra della Madonnina e niente è più vicino alla Madonnina di Palazzo Reale…

Milano Arte Musica

Milano arte musica 1

Chiudiamo questa selezione con la musica (ma non solo). La rassegna Milano Arte Musica, che si concluderà il 25 di agosto, propone infatti diversi concerti di musica antica in giro per la città, all’interno di varie chiese e sale. Il festival consente così agli spettatori di fruire contemporaneamente dell’ascolto di composizioni di grandi artisti (fra i quali spiccano Mozart e Vivaldi) e della visione di luoghi e opere d’arte spesso “dimenticate” o sconosciute agli stessi Milanesi. Insomma, un piacere per le orecchie e per gli occhi, per di più ad un prezzo basso (alcuni concerti sono addirittura gratuiti ed è necessaria solo la prenotazione per assistervi).

Vai al sito di Milano Arte Musica

Come potete vedere, la città offre diverse iniziative interessanti, a discapito di quanto in realtà si possa credere. Alla fine, tra un film allo Spazio Oberdan, una serata a base di tango e cinema all’aperto, una visita a Palazzo Reale ed un concerto in qualche chiesa suggestiva, siamo sicuri che l’agosto a Milano non vi sarà troppo pesante. In realtà noi ci siamo limitati a segnalarvi alcuni eventi interessanti, poi molto dipende dalla vostra fantasia: anche una semplice passeggiata alla (ri)scoperta degli angoli di bellezza di Porta Venezia può riservare piacevoli sorprese e può farvi passare giornate gradevoli, pur lontani dal mare.


Alessio Bilardo

1

Studente da ormai troppo tempo e lavoratore part-time per necessità, amo la scrittura a tal punto da rifiutare sdegnato l’aiuto dell’autocorrettore del telefono quando scrivo messaggi. Parlare di Porta Venezia per me è come tornare a casa, dopo gli anni adolescenziali vissuti in esilio nella periferia sud di Milano. Nei miei pezzi aspettatevi riferimenti musicali in ogni dove: quando le mie dita non scorrono sulla tastiera del PC, lo fanno sul manico della chitarra (ma sto sempre ben attento che non ci sia nessuno in ascolto).

Aspetta! Iscriviti alla nostra Newsletter per non perderti neanche una novità.

REGISTRATI